October 31, 2007

カプリ島。Capri. Nel blu, dipinto di blu.


Un'intensa sfumatura dal blu al verde accompagna fino alle porte di quest'Isola, maestosamente incastonata nel Golfo di Napoli.
Attraverso i finestrini dell'aliscafo, pennellate di colore e riflessi abbaglianti. E insieme all'intensità del mare arriva anche il suo inebriante profumo, delicato ma intenso.

In questo magico luogo si ritirò l'imperatore Tiberio, dal quale governò l'Impero Romano per oltre 11 anni. Famose le sue passeggiate solitarie lungo il belvedere della sua Villa Jovis (Villa di Giove), costruita a picco sul mare e affacciata sui due Golfi di Napoli e Salerno.

Capri è da sempre una meta ambita da turisti di tutto il mondo, che brulicano affacendati tra le stradine bianche; arrivano assonnati la mattina e ripartono al tramonto.
Lo scorso maggio, però, grazie al desiderio delle mie amiche giapponesi in breve vacanza in Italia, mi sono concessa tre giorni di relax tra giardini fioriti e vetrine lussuose, passeggiando con calma e gustandomi gli angoli più sorprendenti di questa incantevole Isola.
Spesso distratta dalle domande di chi mi ha scambiata per una guida turistica, oppure da un raggio di sole dispettoso, ma anche dal profumo del forno Buonocore che da anni è per me una tappa fissa sulla strada dei Faraglioni.

Indimenticabili gli scorci di blu e il tramonto da Villa Damecuta, i discorsi tra i gabbiani giù al molo per la Grotta Azzurra e i gatti affamati di sashimi freschissimo (gentilmente elargito da paciosi pescatori). Non siamo riuscite a visitare la famosa Grotta per via delle onde, ma questo ci ha consentito di dedicarci a luoghi che altrimenti avremmo lasciato in secondo piano.

Vorrei spendere due parole in favore della gentilezza e pazienza delle persone che risiedono e lavorano a Capri.
Assaliti da turisti più o meno indisciplinati e chiassosi, costretti ad avere cento occhi e spesso distrutti da giornate di lavoro estenuanti, gli abitanti di Capri hanno sempre il sorriso e una innata predisposizione ad accogliere gli ospiti, cosa che rende quest'Isola ancora più preziosa.
I maschietti, poi, sanno sfoggiare una galanteria davvero d'altri tempi, cedendoti il passo o semplicemente aprendoti la porta con un accennato inchino.

A Capri si lascia una parte di sè, in cambio di un ricordo dal blu intenso e un gran desiderio di tornare. Che spero davvero di soddisfare al più presto.

14 comments:

  1. Presa dagli impegni che si sono succeduti subito dopo non ho avuto tempo di ripensare a Capri fino alla lettura di questa poesia di pagina. La bellezza di Capri è incredibile e allo stesso tempo difficile da descrivere tanto molteplice e variegata ma i tuoi spunti comunque danno bene l'idea di questo panorama di meraviglie.
    Grazie ancora per l'indimenticabile esperienza... \(^_^)/

    ReplyDelete
  2. Che isola incantevole!!! ci sono stata tanti anni fa e mi ero dimenticata dei colori e dei profumi che la rendono unica al mondo!!!

    sempre dolcissima nel descrivere le piccole e grandi cose che allientano la nostra vita!!! sai cogliere e descrivere le bellezze del quotidiano e renderle uniche!!!
    continua così!!!!

    ReplyDelete
  3. Siete andate a vedere la villa di Curzio Malaparte?

    ReplyDelete
  4. Eli:
    purtroppo no, e non ne trovo cenno nemmeno sulla mia guida... Ci sei stata? e dove si trova?

    ReplyDelete
  5. Non ci sono mai stata ma ho visto diverse foto e documentari. E se non erro non molto tempo fa è stato lanciato un appello per il suo restauro.

    Strano che le guide dell'isola non ne facciano menzione: è un capolavoro dell'architettura italiana del XX Secolo. Guarda qui:

    http://www.florense.it/Architettura_Mediterranea/Villa_Malaparte.asp#Villa_Malaparte

    Io la trovo semplicemente superba.

    ReplyDelete
  6. Capri è famosissimo anche qui in Giappone. Ma quasitutti non conoscono che ci fu la domus tiberia. Anzi loro dicono così: "Chi è Tiberius?". Ahh nella mia guida di Campania in giapponese, non c'è scritto di Tiberio per niente nelle pagine di Capri. Peccato!

    ReplyDelete
  7. Eli:
    grazie per il link davvero interessante. Mi piace molto l'architettura di questa villa, anche se non condivido molto il colore esterno... è un po' un pugno in un occhio ^^

    Ivitirvs:
    davvero non c'è scritto niente sul grande Tiberio? それなら、一緒に新しいガイドブックを書きませんか。^^

    ReplyDelete
  8. Perché? In fondo è un rosso pompeiano...

    ReplyDelete
  9. Bel panorama e bellissima la tua descrizione, che rabbia non poterci andare!

    ReplyDelete
  10. Sirdic:
    mai dire mai! Ci potresti portare la tua dolce metà durante la prossima Golden Week... Io penso proprio che ci andrò! ^^

    ReplyDelete
  11. Uff... non ci sono mai stata! ç__ç

    ReplyDelete
  12. Però informatevi prima sugli spostamenti di Emilio Fede...

    ReplyDelete
  13. Ahahah in che senso? Nel senso di evitarlo o seguirlo per dargli la caccia? ^___^

    ReplyDelete

ご感想お願いします。