June 27, 2008

Una spiga in comune.


Grazie al meraviglioso blog di Comida de Mama, risorsa infinita di ricette ma anche di mille curiosità viste attraverso gli occhi di una vera cittadina del mondo, ho scoperto una nuova e interessantissima affinità tra le due Isole che da sempre convivono nel mio cuore.
Leggendo il suo articolo "Culurgiones e gyoza", ho realizzato che la tipica chiusura a spiga di grano dei culurgiones si assomiglia molto a quella dei gyoza, piatto nipponico (ma di origine cinese).
I culurgiones (letteralmente "calzoni") sono un tipo di pasta ripiena di patate e menta tipica dell'Ogliastra, dal sapore delicato e cremoso. Anche se qualche pastificio distribuisce nelle maggiori città dell'Isola, per mangiare quelli tipici bisogna fare parecchi chilometri nell'entroterra (ma ne vale la pena). La foto l'ho presta in prestito dal bellissimo fotobook di Ogliastra su Flickr.
I gyoza, invece, sono ripieni di carne di maiale, verdure e spezie. Potete ammirarli nel fotobook di Comida de Mama e trovate la ricetta dettagliata nel suo blog.
Inutile dirvi che sono golosissima di questi piatti, e mi è venuta pure voglia di cimentarmi nella realizzazione di entrambi (anche perché, a detta delle mie zie, se non imparo presto non trovo marito... eheheh).

June 21, 2008

5, 7, 5 - 7, 7. Il ritmo della natura nel tanka.


 Wikipediaによりますと、「短歌は和歌一形式で、5−7−5−7−7の五句体の歌」だそうです。「記紀歌謡末期・万葉集初期の作品に成立し、古今を通じ広く行われ、長歌が作られることがなくなるにつれて、和歌といえば短歌を指すようになった」ということです。
 5−7−5−7−7の五句体(31文字)の詩形は、その時代に盛んであった長い詩形との関連で呼び名が変わりました。例えば、奈良時代には長歌に対して短歌、平安じだい以降は漢詩に対して和歌、明治時代後半からは新体詩に対して再び短歌と呼ばれて、現在に至っています。一人称の詩形、私性の詩、と呼ばれるほど、作者の主体性が強い表現形式です。狂歌とは文体を同にしますが、定義では全く異なるものです。
 7世紀後半から8世紀後半ころにかけて編まれた「万葉集」は日本に現在する最古の歌集ですが、昭和60年代には、都市文化を基調としたヴィジュアルな表現が登場しました。例えば、俵万智の「サラダ記念日」がミリオンセラーを記録して、短歌はそれまでの硬いイメージから開放されて、コピー言語のように読まれるようになりました。
 日本人の友達の話では、俵万智の「サラダ記念日」のおかげで、日本人が伝統のある作詩法を再発見したそうです。しかし、万葉集の短歌と比較すれば、俵万智のが意味はもちろん、雰囲気も大変分かりやすくなって、現代の若い人によって新しい感覚のものまであります。
 イタリアでは、短歌に似ている詩形がありませんけれども、韻を踏んだ詩が良く見られていて、最も複雑な規則に従って音楽的な感覚が必要だということです。例えば、ソネットの形式で良く分かります。11音節で作られた14詩句が集まって、2つの4行詩節と2つの3行詩節でソネットが作れます。韻も必要です。ABAB-ABAB-CDC-DCDの順序で伝統的なソネットができます。

私も短歌を作ってみました^^

走っても 時の流れが 変わらずに
いつものように 桜がさいた。

台風後 笑ってくれて 気持ちいい
見え隠れする 優秀の陰。

Circa un anno fa, con la mia cara Geme-chan ci stavamo divertendo a rovistare su internet tra le poesie d'amore e, all'improvviso, lei esclama: "Ti devo assolutamente presentare le poesie di Tawara Machi, sono certa che ti piaceranno!". Digita veloce sulla tastiera e trascrive tre bellissimi tanka in un foglietto a quadretti, che ancora custodisco gelosamente.
Durante una delle lezioni di lingua e cultura giapponese di quest'anno, beh, viene fuori proprio un brano sui tanka (antiche composizioni composte da 5 strofe, ciascuna di 5-7-5-7-7 sillabe giapponesi) e, sulla pagina del mio libro, a lettere fiammanti riconosco proprio uno dei tre tanka trascritti dalla mia Geme-chan. Difficile trattenere l'emozione...
Un po' per mia passione personale, un po' per l'affetto che mi lega a queste piccole e delicate composizioni (e poi perché mi toccava come compito a casa eheh) mi metto a fare una ricerca sul tanka (quel groviglio di kanji che vedete qui sopra, e che presto tradurrò per tediarvi per bene hihi).
Provo a scrivere qui di seguito la traduzione di qualche tanka, anche se è molto difficile riportare fedelmente il significato in italiano.

観覧車 回れよ回れ 想い出は 君には一日、我には一生
Kanransha / Mawareyo maware / Omoidewa / Kimi ni wa hitohi / Ware ni wa hitoyo
“Gira gira la ruota panoramica. Per te il ricordo di un giorno, per me quello di una vita.”
(preso in prestito dall'ultimo post di Vivi.Roma-chan)

何でもない 会話何でも ない笑顔 何でもないから ふるさとが好き
Nandemo nai / Kaiwa nandemo / nai egao / nandemo nai kara / furusato ga suki
"Quei discorsi e quei sorrisi senza troppi perché... Si, senza troppi perché amo il mio luogo natale. "

走っても 時の流れが 変わらずに いつものように 桜がさいた
Hashitte mo / toki no nagare ga / kawarazu ni / itsumo no you ni / sakura ga saita
"Corri pure, ma il tempo scorre indifferente. E, come al solito, i ciliegi sono fioriti."

台風後 笑ってくれて 気持ちいい 見え隠れする 優秀の陰。
Taifuu go / waratte kurete / kimochi ii / miekakure suru / yuusyuu no kage
"Ah, quel bel sorriso dopo la tempesta. E quella celata vena di malinconia".
(Dedicato alla mia 伴先生, che da 4 anni abita nel mio cuore^^)

June 15, 2008

Una passione in più ^^


Cari tutti, da un po' di tempo sto trascurando il mio blog per vari motivi: il lavoro, lo studio del giapponese, la mia intensissima vita e... il mio nuovo blog :)
Proprio così, da circa tre settimane scrivo sulla mia amata Tokyo sul blog Zen and the City, in collaborazione con la mia carissima amica e partner creativa Stefania Campanella, che si occupa di recensire le meraviglie di New York in quanto amante della Grande Mela.

Venite a trovarci e lasciateci i vostri graditissimi commenti!!!
Vi copio di seguito la nostra presentazione...

Dai segreti del Lower East Side alle meraviglie del Kinkakuji, dall'improbabile Grey's Papaya all'inedito maccha au lait, dal bar di Harry ti presento Sally alle perle di Zatoichi, un viaggio per vivere emozioni autentiche anti-cliché.
Se vuoi andare a New York e cenare nel ristorante più trendy del momento o se cerchi le dritte per il tuo prossimo viaggio a Tokyo, benvenuto in
Zen and the City, il primo blog che ti parla di due metropoli affascinanti, senza luoghi comuni.
Arte, cinema, gastromia e cultura.
Puoi viaggiare con in tasca degli indirizzi preziosi o semplicemente entrare in questi due mondi – così diversi – solo con un click.
Have a good trip e いってらっしゃい。

Related Posts with Thumbnails